La Serie Aebersold in Italiano

Aggiungi un commento all'Articolo

Dopo oltre quarant’anni dalla nascita della collana di Jamey Aebersold “A New Approach To Jazz Improvisation”, probabilmente la serie di testi sull’improvvisazione più conosciuta e usata al mondo, è finalmente disponibile la sua traduzione in italiano. Un ritardo purtroppo in linea con i tempi nel nostro paese, specialmente quando si parla di musica e più in generale di cultura. Un ritardo cui ha posto fine la casa editrice Volontè & Co. attraverso il lavoro di Alessandro Rubino, curatore e traduttore dell’opera di Jamey Aebersold in italiano.

Sono in pochi a non conoscere i Play-Along di Aebersold. A dispetto della sua fama, tuttavia, la maggior parte degli studenti ha da sempre usato questa serie al minimo delle sue potenzialità. Complice anche la scarsa conoscenza dell’inglese nel nostro paese, l’uso tipico di un volume Aebersold è finora stato quello di tenerlo in biblioteca, usando solo il cd audio e le partiture dei brani da imparare. Niente di male in questo naturalmente, ma in questi testi c’è molto, molto di più delle sole basi musicali.

La Serie Aebersold e il suo approccio all’improvvisazione

La serie Aebersold è una raccolta in continua crescita di volumi (al momento della scrittura quelli pubblicati in inglese sono ben 132) dedicati al jazz e all’improvvisazione. Ogni volume, o Set Play-Along come lo stesso Aebersold li chiama, di questa serie è formato da un libro di testo e uno o più cd audio contenenti le registrazioni di basi musicali di brani o esercizi. Le tracce sui cd sono suonate da una sezione ritmica in carne e ossa, formata da musicisti di primo piano del panorama jazz contemporaneo, dando così allo studente di immergersi in una situazione musicale quanto più vicina quella live.

L’intera collana può essere suddivisa in due grandi aree: testi di studio e raccolte musicali. Tuttavia questa divisione è solo fittizia dato che tutti i volumi, alla fine, sono usati per l’applicazione allo studio del metodo.

Testi di studio

Nei volumi dedicati allo studio, è esposto e applicato il metodo d’improvvisazione Aebersold vero e proprio, che ha riscosso e continua ad avere un grande successo tra musicisti e scuole di jazz in tutto il mondo. Un metodo dove la teoria è ridotta al minimo (sebbene non sia male che il lettore abbia qualche conoscenza) che, guardato a posteriori, è di una semplicità incredibile, come tutte le cose utili nella vita. La musica è un linguaggio e come tale può essere assimilato attraverso meccanismi che appartengono già a ognuno di noi, in maniera analoga a come abbiamo fatto quando abbiamo imparato a parlare, ascolto, ripetizione, ricerca, prove ed errori. Il significato della teoria e degli oggetti musicali è ribaltato: non sono i luoghi in cui trovare la musica, ma al contrario gli strumenti per farla emergere da noi stessi. In ognuno dei volumi di studio è quindi isolato uno specifico argomento musicale, come scale, accordi di dominante, progressioni II–V7–I, blues, rhythm changes, ecc., in modo da dare allo studente la possibilità di approfondirlo da un punto di vista improvvisativo, avendo il campo sgombro da altri aspetti musicali che spesso, a un livello iniziale, finiscono con l’essere un elemento dispersivo e di distrazione.

Raccolte musicali

Le raccolte musicali rappresentano invece, nel loro complesso, un massiccio insieme di brani della tradizione popolare e jazz americana. Ogni volume presenta un gruppo di brani riguardanti un dato stile, genere o compositore, l’estensione, come abbiamo detto, è davvero enorme. Ci sono volumi dedicati a brani standard, swing, bebop, bossa nova, blues, ecc., e ancora a brani in tempi dispari, modali, fast, ballads, ecc., fino a volumi dedicati a specifici compositori come Ellington, Parker, Davis, Breker, Silver  e tanti altri ancora. Nei cd allegati a questi volumi la sezione ritmica suona con maestria e interplay le strutture armoniche dei brani, dando allo studente la possibilità di essere il solista del gruppo, imparando (e in seguito improvvisando) un’enorme quantità di classici del jazz.

Tutti i volumi della serie presentano le strutture armoniche (insieme alle scale per ogni accordo) degli esercizi o dei brani trasposte per tutti gli strumenti e in qualche caso anche in tutte le tonalità. In particolare, un aspetto molto importante delle raccolte musicali, è che le melodie, gli accordi e, dove esistono, le parole dei brani che presentano, sono prese direttamente dall’editore originale, prive quindi di errori che spesso ritroviamo in giro sui vari fake book in circolazione.

La sezione ritmica sulla maggior parte dei cd che accompagnano i testi è formata da piano, basso e batteria, in qualche volume specifico è presente invece una chitarra o un rhodes al posto del piano. Tutte le tracce presentano una speciale divisione dei canali audio: la batteria è presente su entrambi i canali, mentre il basso e lo strumento armonico sono divisi sul canale destro e quello sinistro. In questo modo è possibile escludere uno dei canali per dare allo studente la possibilità di occupare il posto del bassista o del pianista.

Volumi già tradotti in italiano

Al momento della scrittura di quest’articolo la Volontè & Co. ha pubblicato le traduzioni di quasi tutti i testi di studio, molti dei quali hanno ricevuto il prestigioso Jazzit Award nella categoria dei libri didattici. Di seguito un elenco dei volumi attualmente disponibili:

La lista aggiornata nel tempo della collana Aebersold tradotta in italiano può essere richiesta all’editore o visualizzata qui.

Unisciti ai 114 jazzisti già iscritti!

Lascia un commento

Ultimi Articoli